L’Italia è il paese che possiedo

Un diffuso atteggiamento che ho notato quando, alla caduta di Berlusconi, si festeggiava un po’, era di questo tipo: “Festeggiate pure, ma vedrete molto presto che c’è poco da festeggiare, quando arriveranno le stangate, la patrimoniale, ecc. ecc.”

Bene, è proprio questo il punto. Saper distinguere il vantaggio personale dal bene pubblico. Ed essere perfino (addirittura!) disposti ad accettare sacrifici, se si ritiene che favoriscano il Paese. Ciò che vogliamo alla guida del Paese non è la rappresentaza degli egoismi privati, ma la capacità di tutelare il bene comune. Se chi è alla guida del Paese è credibile su questo piano, sono più che accettabili perfino (udite, udite!) azioni che vadano contro i propri immediati interessi. Berlusconi ha già avuto modo di definirla coglioneria.

Annunci

, , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: