La Repubblica delle donne. Ma quali donne?

Ho cercato di capire che cosa c’è di fastidioso, ma coerente, nello “spirito” della “Repubblica delle donne”, qualcosa che ne permea i contenuti, anche se magari non tutti, e che funziona come “basso continuo”. Sfoglia e sfoglia, pensa e ripensa, un’idea mi è venuta: si tratta della ambiguità sessuale. Modelle androgine nelle pagine della pubblicità, peraltro l’80%  dell’intero pesantissimo volume, temi degli articoli, virati sull’omosessualità in modo insistito e ricorrente, e il gioco è fatto. La chiave mi sembra quella di un transgenderismo ideologico. Il “superamento della differenza sessuale”. Pensateci: ve la vedete la femminilità sana (ci capiamo) e la mascolinità sana (ci capiamo) nella “Repubblica delle donne”? E, magari, senza fare complottismi o vedere apocalissi, una semplice domanda, giusto per non fare la figura degli ingenui: c’è un disegno in tutto ciò?

Annunci

, , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: