Lupi è per l’eutanasia dei processi. “Era quasi morto…”

“Perché è chiaro – osserva Maurizio Lupi – che una condanna che arriva a un giorno dalla prescrizione significa che anche il collegio dei giudici, oltre alla procura, si è accanito. E per noi sarebbe una sentenza politica con conseguenze politiche. Perché i giudici non vivono sulla luna”.

Curiosa questa espressione (“accanito”). Mi ha fatto venire in mente l’accanimento terapeutico. Il processo è agli sgoccioli? E’ meglio sopprimerlo. La diagnosi è infausta? Non prolunghiamo inutili sofferenze (al proprio leader politico).

Anziché dimostrare la propria innocenza, Berlusconi e i suoi se la prendono coi giudici “troppo zelanti”. I “giudici che non vivono sulla luna” che cosa dovrebbero fare? Non guardare solo alla legge, come è loro dovere, ma ad altri fattori? La giustizia ha mille difetti, ma i gradi di giudizio sono tre. E’ meglio che Berlusconi li percorra e sostenga e dimostri la propria innocenza, anziché piagnucolare contro i giudici cattivoni. E l’amico Lupi  sbaglia ad appoggiarlo. L’avrebbe dovuto mollare secoli fa.

Annunci

,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: