Radio per tutti

La radio, quella di Guglielmo Marconi, è per definizione senza fili. Trasmissione via etere, aria. Onde elettromagnetiche. Ma oggi, ecco, sono arrivate le radio web, le webradio. Si chiamano così, bisogna portare pazienza. Certo, la differenza è lampante, Marconi si rigira nella tomba, ma non c’è niente da fare. Bisogna farsene una ragione. E comunque, per ricevere i segnali dalla sonda “Curiosity”, o radio, o niente. tutti gli apparati mobili? O onde hertziane, o niente. Le parole non cambiano la realtà. Però possono falsificarla, distorcerne il senso. Bisogna avere cura delle parole, finché si può.

Annunci
  1. #1 di Denise Cecilia S. il 04/02/2013 - 16:07

    E hai pure ragione… anche se non mi sono mai posta la questione della contraddizione web/radio, per il motivo che a contraddistinguere e caratterizzare nella sua specificità la radio è sempre stato, per me, non l’elemento etere (come si trasmette) ma l’elemento voce (cosa si trasmette).
    Certo, questo è solo un aspetto.
    Ma che siano in diretta o in archivio, se ascolto le ‘radio’ in rete mi sento muovere dentro un sentimento diverso da quello che provo navigando, o più ancora guardando la tv (anche se magari la ascolto soltanto mentre traffico in cucina).

    Tutto questo non c’entra effettivamente molto con il punto centrale del post, che com’è ovvio condivido.
    Lo stiamo dicendo in molti.

    • #2 di magisamica il 04/02/2013 - 17:02

      Ho trovato una bella citazione di Norberto Bobbio, che dice “i fatti sono resistenti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: