Alfano: “Che scalogna, siamo i primi!”

Alfano si lamenta che Berlusconi sia stato condannato a un anno di reclusione  per la vicenda Fassino-Consorte. Ma non dice che la condanna è ingiusta perché eccessiva o perché il fatto non sussiste. No. Non dice questo. Dice che (riporto da “repubblica.it”) “nessuno è mai stato perseguito e punito per avere divulgato notizie riservate”.

Io penso che, ammesso e non concesso che questo sia vero, prima o poi qualche magistrato che cominci a perseguire anche questo reato ci voleva. Dopo di che, c’è sempre una prima volta. Dove sta il problema? O si lamentano di essere i primi?

Annunci
  1. #1 di ClaudioLXXXI il 10/03/2013 - 18:34

    Hai ragione, infatti la condanna è giusta, hanno violato la legge. Quel che è ingiusto, molto ingiusto, è che “gli altri” possano violare impunemente quella stessa legge.
    E di fatto una simile disparità di trattamento è un favore a Berlusconi – sebbene non se ne rendano conto – perchè gli regala buone ragioni per dirsi perseguitato.

  2. #2 di magisamica il 11/03/2013 - 09:55

    Sarebbe da capire in che senso può valere l’affermazione secondo cui “gli altri” potrebbero violare “impunemente” la stessa legge. Possono perché non perseguiti? Possono perché non condannati? Come è congegnata la legge? Come è congegnata la procedura penale? Non è forse che ogni processo fa storia a sé? Non lo so. Circola (nel mio cervello, beninteso, e solo lì…) l’ipotesi che anche questo argomento faccia parte della vulgata berlusconian-sallustiana.

  3. #3 di ClaudioLXXXI il 11/03/2013 - 20:21

    Nel senso che su certi giornali ho letto – avrei potuto leggere – decine, se non centinaia, di pubblicazioni di atti coperti dal segreto istruttorio, ma non ho notizia di condanne che siano state giustamente inflitte a editori e direttori per quei reati.
    Ribadisco, questi per la sinistra sono autogol.

  4. #4 di magisamica il 11/03/2013 - 23:33

    Ho letto che in questo caso il reato per il quale il capo del pdl è stato condannato non è violazione di segreto istruttorio, ma violazione di segreto d’ufficio. Altra roba, in quanto l’intercettazione non era neanche ancora agli atti.

  5. #5 di ClaudioLXXXI il 12/03/2013 - 06:36

    Ok, ma non ti sembra un po’ una distinzione di lana caprina? La sostanza resta quella: hanno sostanzialmente regalato a Berlusconi una buona ragione per dirsi perseguitato.
    Continuiamo così, facciamoci del male. Poi si stupiscono che la sinistra perde anche quando vince.

  6. #6 di magisamica il 12/03/2013 - 10:40

    Non disdegno le sottigliezze. Ma Berlusconi spaccia per persecuzione politica, comunque, qualunque cosa, abituato com’è alla falsificazione e alla mistificazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: