Articoli con tag discriminazioni

Pensione per tutti

–         Un giovane può andare in pensione?
–         No.
–         Perché?
–         Perché la pensione è fatta per i vecchi, per chi ha lavorato tutta la vita e ha versato i contributi previdenziali.
–         E se un giovane paga tutti i contributi, può andare in pensione?
–         No.
–         Perché?
–         Insomma, perché la pensione è quella cosa lì, è fatta così, da sempre. E’ per gli anziani!
–         Non è giusto. Bisogna allargare a tutti questo diritto, senza discriminazioni. Oggi, se uno vuole andare in pensione, deve arrangiarsi e trovare le scappatoie per soddisfare questo suo legittimo desiderio. Lavorare non è nella mia natura. E’ forse colpa mia?
–         No. Non è colpa tua. Tu “puoi” vivere senza lavorare, “puoi” farti una pensione privata, con un grosso investimento che ti dia una rendita fissa.
–         No. Io voglio parità di diritti. Perché questa discriminazione?
–         Tu sei giovane, gli altri sono vecchi. Sono cose diverse. Non è discriminazione. Pensione vuol dire quella cosa lì. Sei liberissimo di fare una cosa simile per conto tuo, che ti dia quel risultato. Per esempio diventare ricco, o farti una “previdenza assicurativa volontaria”.
–         Ho capito. In Italia i giovani non hanno diritti.

Annunci

,

1 Commento