Archivio per febbraio 2013

Radio per tutti

La radio, quella di Guglielmo Marconi, è per definizione senza fili. Trasmissione via etere, aria. Onde elettromagnetiche. Ma oggi, ecco, sono arrivate le radio web, le webradio. Si chiamano così, bisogna portare pazienza. Certo, la differenza è lampante, Marconi si rigira nella tomba, ma non c’è niente da fare. Bisogna farsene una ragione. E comunque, per ricevere i segnali dalla sonda “Curiosity”, o radio, o niente. tutti gli apparati mobili? O onde hertziane, o niente. Le parole non cambiano la realtà. Però possono falsificarla, distorcerne il senso. Bisogna avere cura delle parole, finché si può.

Annunci

2 commenti