Archivio per maggio 2012

Priorità

Se Dio è amore, vuol dire che l’amore viene prima di ogni altra cosa. L’amore viene prima della vita. L’amore viene prima anche della fede. L’amore viene mooolto prima della religione, del cristianesimo e della “civiltà occidentale”. E viene prima della teologia, della dottrina e della morale. Prima di tutto, insomma.

Annunci

, ,

Lascia un commento

Chiesa e omosessualità nei media: cercare l’equivoco

Ogni prete o simili che tocca il tasto dell’omosessualità fa notizia. O meglio, ogni contatto mediaticamente sensibile fra il mondo cattolico e il mondo o le tematiche omosessuali fa notizia. E si dirà: “Certo! visto l’oscurantismo imperante sul tema, tuttora perseguito dalla chiesa.” Ma c’è ben di più. A mio avviso ciò che alimenta la “notiziabilià” di questi elementi è un tragico equivoco sulla natura della chiesa e della fede cristiana, che condiziona tutti, sia chi si riconosce nella chiesa stessa, sia chi vi si contrappone. Come definire questo equivoco? E’ difficile, ma credo che abbia a che fare con la differenza che c’è fra un sistema dottrinale e una realtà vivente.

, ,

Lascia un commento

Su Carron, Formigoni e la seduzione del potere

A me la lettera di don Julian Carron, leader di Cielle, a la Repubblica, ha impressionato. Mi è sembrata profonda e di grande spessore umano e morale. Bene ha fatto Formigoni ad apprezzarla. Aggiungo che secondo me dovrebbe meditarla molto profondamente, e se lo ha fatto ha fatto bene. Ora i giornali si sono già lanciati nell’esegesi di ciò che sta succedendo dentro Cielle, e va bene. Vedo oggi, in quest’ambito, che anche “dr”, su “ClanDestino Zoom”, chiosa lo scritto di don Carron paventando il rischio del “clericalismo”. Io invece lo colgo proprio come un richiamo che deve essere approfondito e seguìto. Quasi un testo da “scuola di comunità”, direi.

, ,

Lascia un commento